was successfully added to your cart.

PASSIONE – Alla scoperta dei riti della Settimana Santa a Gallipoli e nel Salento

PASSIONE

Alla scoperta dei riti della Settimana Santa a Gallipoli e nel Salento

'Sepolcro' di-S. Agata (Foto @ Max De Giorgi)

Stupore, raccoglimento, fascino ancestrale: sono queste le emozioni con cui si possono sintetizzare i riti della Settimana Santa a Gallipoli, manifestazioni popolari intrise di antica dedizione verso il Sacro, e univocamente riconosciute come il momento migliore per conoscere a fondo la cultura della gallipolinità nei suoi aspetti più salienti e genuini. Commovente il raccoglimento e il rispetto con il quale gli abitanti della cittadina jonica vivono le manifestazioni che si susseguono dal venerdì prima della Domenica delle Palme, per concludersi con la solennità della Santa Pasqua. Il sentire religioso della comunità cittadina trova, in questi giorni, la sua più alta rappresentazione, permettendo al viaggiatore di poter apprezzare, in un clima di assoluto silenzio e rispetto, la rievocazione degli eventi legati alla Passione e Resurrezione del Cristo. CheraDreams, in collaborazione con WelcomeLecce, presenta un percorso avvincente nel cuore delle tradizioni della Settimana Santa, attraverso un percorso specificamente selezionato, facendovi sentire ‘con-cittadini’, immersi nelle suggestioni più vere e senza tempo di Gallipoli. Attraverso la nostra proposta di viaggio – dichiarano congiuntamente Debora Bruno ed Elvino Politi, referenti delle due agenzie sopraindicate – abbiamo inteso ulteriormente valorizzare il nostro territorio, scegliendo attraverso i riti e le tradizioni popolari legate alla Pasqua, di presentare una concreta proposta di scoperta e conoscenza, per farvi condurvi a Gallipoli l’intero territorio Salentino in cui periodo tradizionalmente sconosciuto a molti. Si avrà modo di scoprire le bellezze paesaggistiche e monumentali, prendendo confidenza con le simbologie arcane delle Confraternite, col lento incedere delle Processioni al suono dell’inconfondibile ‘trozzula’ e delle melodie cantilenanti che si fondono nella struggente intimità dei giorni di Passione. Nel dettaglio, l’ itinerario si apre nella serata del 24 Marzo (Giovedì Santo). E’ in questa sera che le chiese, aperte per l’allestimento dei “Sepolcri” accolgono i pellegrini che incedono tra i vicoli in penombra della città vecchia, illuminati dalle luci delle candele. Il tour permetterà, quindi,di scoprire la storia e i monumenti della città bella incontrando anche le file di confraternite che si muovono da chiesa a chiesa, nei loro costumi tradizionali, immergendosi, in tal modo, nel cuore della tradizione locale. Nella mattinata del giorno seguente (Venerdì Santo 25 Marzo), saranno protagniste le storie dei pescatori della città jonica, i quali sveleranno i segreti del loro duro lavoro, attraverso ricordi e aneddoti che accompagnano la loro quotidianità di fatica e amore per il mare. Facoltativamente, chi vorrà potrà trattenersi per assistere nel primo pomeriggio (ore 15) alla partenza della processione “della Tomba”, con il susseguirsi delle statue in cartapesta raffiguranti gli episodi della Passione di Gesù, portate a spalla dai confratelli con i caratteristici abiti. Si prosegue nella mattinata di sabato 26 Marzo con il laboratorio esperienziale (da svolgersi a Gallipoli e nella vicina cittadina di Tuglie), sulle origini della “Quaremma” (fantoccio raffigurante un’anziana donna, che viene bruciato la Domenica di Pasqua, a rappresentare simbolicamente la fine dell’espiazione quaresimale). Per la domenica di Pasqua (domenica 27 marzo), si potrà scegliere di visitare sia la città di Gallipoli, che le altre ‘perle’ del Salento, quali Lecce, Otranto e Galatina. Ci si sposta durante l’ultimo giorno del tour (Lunedì dell’Angelo 28 marzo) ad Arnesano, per festeggiare in campagna “Lu Riu”, la tipica giornata di Pasquetta nel piazzale antistante la chiesetta della Madonna di Montevergine.

Ogni itinerario può essere prenotato singolarmente.

One Comment

Leave a Reply

Translate »