was successfully added to your cart.

La Basilica di Santa Croce

La Basilica di Santa Croce

La Basilica di Santa Croce è la ricostruzione di un tempio del 1352. La realizzazione della chiesa è la sintesi dell’estratto creativo degli architetti Gabriele Riccardi, Francesco Antonio Zimbalo, Giuseppe Zimbalo,Giulio Cesare Penna, Giuseppe Cino e del prezioso lavoro di artigiani e scultori che, grazie all’uso della tenera e compatta”pietra leccese” hanno espresso il meglio della loro arte.

santa croce articolo L’ordine inferiore della facciata è diviso in cinque settori, in quello centrale, il più ampio, si apre il portale maggiore, con ain lati colonne binate e sormontano dallo scudo con le armi del re filippo III e, accanto , lo stemma di Gualtiero VI di Brienne e di MariaD’Enghien.

Lateralmente la porta centrale, negli spazzi creati da due colonne, si notano due porte sovrastate da finestre circolari; altre due finestre di modeste dimensioni, sempre circolari, si trovano alla estremità della facciata. a coronamento della zona inferiore un’elegante serie di archetti si dispiega lunga tutta la facciata, quasi a voler sostenere la trabeazione con fontane volute, animali ed angeli.

Proseguendo verso l’alto si incontra la balaustra sorretta da cariatidi zoomorfe ed antropomorfe a cui è attribuito un forte significato simbolico: nelle figure umane molti vedono le sembianze dei turchi, che sembrano, essere stati posti a sostegno di un tempio della cristianità, come punizione per l’ eccidio compiuto a Otranto nel 1480.

 

 

 

il rosone

 

 

 

Il rosone rappresenta la decorazione veramente ammirevole; nell’ordine si susseguono quattro cornici: nella prima vi sono dodici testine alate di angeli, nella seconda fiori di loto, nella terza torna il motivo degli angeli e nell’ultima si dispiega un serto di foglie, frutti e pigne. All’esterno del rosone tra fiori e foglie di àcanto si può intravedere la testa dello scultore Cesare Penna che appare per ben due volte: a sinistra ed in alto a destra.

 

 

 

 

 

Un fastigio anch’esso finemente istoriato completa degnamente l’elegante e ricca facciata, vera gemma del Barocco leccese.

Per scoprire la storia millenaria della città, con aneddoti, segreti e curiosità, prenotate la vostra visita o contattaci al 340/7937688.

Leave a Reply

Translate »